deframmentazione disco windows 10

Deframmentazione disco Windows 10 – Introduzione

Se vogliamo spiegare in breve la deframmentazione, possiamo fare esempio, a una logica ben definita, che il sistema operativo utilizza per sistemare, tutti i file in modo ordinato. L’esempio più banale, potremmo rappresentarlo, mettendo delle scatole affiancate, sistemandole, dalla più grande alla più piccola, senza lasciare spazi tra le varie scatole.In teoria la deframmentazione disco Windows 10, fa tale procedura, con i file, seguendo una logica, ben definita. Con ciò Windows 10 durante la deframmentazione, individua tutti i file sul disco rigido, frammentati, senza spazi contigui e li riunisce. Un circostanza banale con la quale ci potremmo accorgere di una mancata deframmentazione, al PC, è quando magari, al nostro utilizzo, useremmo un programma, che all’apertura, ha rallentato parecchio, in modo inaspettato.

Il sistema operativo di Windows, e formattato di solito, su file system NTFS O FAT32, questo lo rende, un sistema, più incline alla deframmentazione. Quindi, se vorremmo, velocizzare i nostri lavori, lavorando, con i programmi, sarà nostra consueta abitudine, fare delle analisi, periodicamente.

Anche se Windows possiede un utility, che si occupa delle sue analisi, per deframmentare i dischi, in modo automatico, a buon modo e consigliato deframmentare i dischi in modo “ manuale “. Questo perché, a volte i sistemi pianificati potrebbero non funzionare, in modo costante.

Quindi se vogliamo deframmentare in modo manuale, sarà semplice seguirne i passi che sto per illustrarti nel prossimo capitolo. Non sarà necessario, disporre grandi capacità informatiche, per deframmentare un computer. Sarà solo necessario recarsi, fra le varie opzioni di Windows 10, dedicate appunto alle deframmentazione. Leggete nel prossimo capitolo su “ Su come usare, la deframmentazione disco Windows 10 “.

Usare la deframmentazione disco Windows 10

Per deframmentare i dischi, su Windows 10 si procede in questo modo:

  1. Recarsi nella “ barra applicazioni “, e digitare nella barra di ricerca “ deframmentare “;
  2. Clicchiamo sull’utility “ Deframmenta e ottimizza unita “;
  3. Una volta aperta l’utility, selezioniamo, e clicchiamo sul pulsante “ ottimizza “;
  4. Ripetiamo, tale procedura per tutti i dischi, presenti nell’utility;
  5. Lasciamo procedere l’ottimizzazione, tranquillamente, Windows farà il resto.

Se volete essere sempre aggiornati sugli articoli di Manuale Informatico, aggiungete, questo blog tra i segnalibri del vostro Browser.

deframmentazione disco Windows 10